La collezione Primavera Estate 2012 firmata Balmain rappresenta l’esordio per il suo nuovo direttore creativo: Olivier Rousteing. Lo stilista, a soli 26 anni, ha saputo sapientemente conciliare i gusti degli stilisti e delle ragazze per le quali i luccicchii, ammettiamolo, non sono mai abbastanza. La collezione si ispira alla Las Vegas dei primi anni ’60, con le sue tute sgargianti e sfavillanti ad illuminare le notti della città più luccicante del mondo.

In passerella anche per Balmain troviamo gli short inguinali già incontrati in altre collezioni, l’unica soluzione è iniziare immediatamente una dieta ferrea, oppure, optare per le gonne western lunghe e fluenti. Tra i colori presenti predominano il
bianco e nero, l’ argento e oro, l’ azzurro cielo e il beige.

I tessuti scelti da Balmain sono utti i tipi di pelle: verniciata, pitone, camoscio, capretto; jeans dal colore pallido; fiori ricamati mescolati a cuciture a diamante per gli abiti in patchwork e decorazioni massicce in stile tatuaggio.

E per quanto riguarda gli accessori? tra fibbie oversize con filigrana in oro e argento troviamo, è ovvio se si parla di moda ispirata a Las Vegas, i tronchetti con punta aperta lavorati in stile western e gli stivali in camoscio ingioiellato alla Elvis. E’ dunque proprio lo stivale (e la sua declinazione in tronchetto) la scarpa protagonista per la Primavera Estate 2012 firmata Balmain. Lo stilave si indossa su tutto: sulla gonna, sullo short, sul pantalone strecht. L’importante è sentirsi rock!


Vedi altre Scarpe Balmain